Il curriculo verticale è lo strumento metodologico e disciplinare che affianca il progetto educativo. È il necessario completamento dell’offerta formativa.

 

Il curricolo verticale permette di:

• sviluppare un lavoro continuo con lo stesso “filo conduttore“ metodologico sulle discipline lungo più

cicli scolastici

• sviluppare i passaggi di ciclo scolastici con il minor numero di “discontinuità” possibili

• avviare un confronto metodologico e culturale tra professionisti della scuola che permetta la

realizzazione di percorsi di ricerca-azione

Il curricolo verticale è necessario per:

• gli alunni e gli studenti ai quali si mette a disposizione uno strumento meglio calibrato alle loro

esigenze non più interpretate come semplice aderenza ai Programmi o alle Indicazioni ma come presa

d’atto della realtà su cui intervenire, sia in termini organizzativi sia in termini metodologici

• le famiglie che avranno a disposizione un altro strumento per orientarsi nell’offerta formativa, per

capirla, per valutarla nelle diverse proposte

• i docenti che potranno confrontarsi su metodologie, programmi, elaborazioni scientifiche più recenti e

trasferire questo confronto nella didattica quotidiana

• la scuola che realizza un curricolo partendo dal territorio e dai suoi bisogni e costruisce il primo passo

per l’ autovalutazione d‘istituto,un altro strumento essenziale per realizzare compiutamente l’identità di

una scuola

• il territorio in cui opera/operano la/le scuola/e.


Ultima modifica 02 dicembre 2019